• Erica Stoppa

Anche l’Arcipelago Toscano è “green”. Su 59 siti presenti nella Green List IUCN solo 3 sono italiani

Il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano è entrato a far parte della Green List IUCN - Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, il primo programma globale per il riconoscimento e la certificazione di Aree Protette, Parchi Nazionali e Riserve Naturali che garantiscono tutela e conservazione delle zone in cui sono state designate. Non è raro, infatti, imbattersi in luoghi adibiti alla salvaguardia della biodiversità in cui gli impatti di origine antropica sono ancora eccessivi.


La IUCN è supportata dall’ASI - Accreditation Services International, i cui membri accertano le qualità dei Siti individuati affinché possano entrare a far parte della Green List.


Attualmente all’interno della Green List sono presenti 59 siti appartenenti a 16 Paesi, scelti sulla base di 3 standard: buona gestione, design e organizzazione, e direzione efficace. Insieme, questi requisiti conducono a un quarto standard la relativo alla realizzazione degli obiettivi di conservazione posti dall’area in questione.


Tra questi siti solo 3 sono italiani: oltre al Parco Nazionale Arcipelago Toscano, rientrano nella Green List il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna.


Il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano è stato istituito nel 1996 su un’area di 79.160 ettari, di cui il 22% a terra e il restante 78% a mare. Comprende sette isole del Mar Mediterraneo, tra cui l’isola d’Elba, dove è presente non solo un’elevatissima biodiversità faunistica sia terrestre sia marina, ma anche una grande varietà floreale. Sono state individuate, infatti, 22 tipologie di habitat naturali di Interesse Comunitario, 37 specie animali di Interesse Comunitario e oltre 2000 specie floristiche, di cui 54 specie di orchidee e 10 specie endemiche, ovvero presenti solo nell’Arcipelago Toscano!


Per tale motivo, l’Arcipelago Toscano, oltre che essere stato dichiarato Parco Nazionale, fa anche parte della Riserva della Biosfera dell’UNESCO Isole di Toscana, possiede il Diploma Europeo delle Aree Protette assegnato dal Consiglio d’Europa con riferimento all’Isola di Montecristo, la certificazione relativa alla Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle Aree Protette assegnata da EUROPARC Federation, e comprende a sua volta 15 siti inclusi della Rete Natura 2000, sia Siti di Interesse Comunitario, sia Zone a Protezione Speciale.


Tutto ciò si manifesta anche da un punto di vista sociale: la presenza del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano all’interno della Green List IUCN riconosce infatti anche l’impegno divulgativo ed educativo che le diverse associazioni naturalistiche e ambientali portano avanti da anni, tramite un turismo sostenibile.


Credit fotografico @ Parco Nazionale Arcipelago Toscano