• Redazione

Economia circolare, nasce banca dati italiana sul ciclo di vita di prodotti e servizi

Una banca dati nazionale sul ciclo di vita di prodotti e servizi sarà a disposizione di imprese, pubbliche amministrazioni e associazioni di categoria, per promuovere l’economia circolare e l’uso efficiente delle risorse.


Quando parliamo di ciclo di vita di un prodotto ci riferiamo a tutte le fasi che lo riguardano: estrazione e fornitura delle materie prime, produzione, imballaggio, trasporto dalla fabbrica al punto vendita, utilizzo, smaltimento del prodotto e del packaging.


Con la valutazione del ciclo di vita (in inglese Life Cycle Assessment - LCA) di un prodotto, processo o attività, che a livello internazionale è regolata dalla norme ISO, si va quindi ad analizzare l'impatto ambientale lungo tutte le fasi, in termini di risorse ed energia utilizzate e di emissioni nell'aria, nel suolo e nelle acque.


Il database italiano è realizzato nell’ambito del progetto Arcadia, avviato nel 2019 da ENEA in collaborazione con una rete di associazioni di categoria, aziende, enti certificatori e di ricerca, università e pubbliche amministrazioni.


La banca dati riguarderà in particolare 15 filiere nazionali e offrirà un supporto alle pubbliche amministrazioni, affinché integrino la metodologia LCA nella preparazione dei bandi per appalti pubblici e nella valutazione delle offerte, sia per la realizzazione di infrastrutture e opere pubbliche, sia per acquisti verdi. I dati raccolti saranno anche un punto di riferimento per enti e imprese che intendano sviluppare studi di LCA dei loro prodotti e servizi.