• Redazione

Leaders Summit sul clima, cos'è e di che si parla


Il Leaders Summit sul clima, cos'è e chi interviene


Il Leaders Summit on Climate che si è aperto oggi è un vertice internazionale convocato dal neopresidente americano Joe Biden per garantire uno stretto coordinamento tra gli attori-chiave della comunità internazionale nell'affrontare la crisi climatica. L'iniziativa coinvolge 40 capi di Stato e di governo, oltre a invitati speciali delle Nazioni Unite, imprenditori e rappresentanti di organizzazioni a tutela del Pianeta. Simbolicamente si apre in corrispondenza della Giornata mondiale della Terra, 22 aprile, e si svolge interamente online in due giorni, con momenti di assemblea plenaria e cinque sessioni di lavoro tematiche.


Oltre alle principali economie mondiali, sono stati invitati al meeting anche i rappresentanti dei Paesi particolarmente vulnerabili agli effetti dei cambiamenti climatici o che stanno attivando percorsi innovativi verso un'economia a zero emissioni.

Il Summit dovrebbe rappresentare una tappa importante in vista della Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici - COP26, programmata per novembre a Glasgow e presieduta da Regno Unito e Italia. L'obiettivo dichiarato da Joe Biden è quello di evitare che la prossima COP si concluda con un nulla di fatto. In questo senso l'iniziativa americana punta a incoraggiare i leader mondiali ad annunciare sin d'ora obiettivi più ambiziosi nella lotta climatica.


I temi, di cosa si parla al Summit?


1. Rafforzare gli impegni climatici delle principali economie mondiali nella riduzione delle emissioni durante questo decennio, perché si possa ancora raggiungere l'obiettivo di contenere il riscaldamento globale entro la fine del secolo a 1,5° C

2. Mobilitare finanziamenti pubblici e privati per guidare la transizione verso economie a zero emissioni nette e per aiutare i Paesi più vulnerabili all'impatto dei cambiamenti climatici.

3. Mostrare i vantaggi economici che si possono ottenere affrontando l'emergenza climatica, in termini di occupazione, sviluppo e giustizia sociale.

4. Incentivare le tecnologie che possono contribuire alla riduzione delle emissioni e alle strategie di adattamento e mitigazione.

5. Evidenziare casi di successo e soggetti impegnati nella lotta al riscaldamento globale.

6. Affrontare le sfide alla sicurezza economica, energetica e militare poste dal cambiamento climatico. 7. Rafforzare la capacità di proteggere vite umane e mezzi di sussistenza dagli impatti dei cambiamenti climatici.