• Redazione

Eolico, a che punto siamo?

L’energia generata dal vento è una delle rinnovabili che in questi ultimi anni è cresciuta più velocemente. Nel 1997 la capacità mondiale di produrre energia eolica era di soli 7,5 Gigawatts, tra parchi eolici onshore (sulla terraferma) e centrali offshore (sul mare, lontano dalla costa). Nel 2019, grazie agli impianti installati, abbiamo la possibilità di generare almeno 650 GW.


Una crescita che è andata oltre le più rosee aspettative, se pensiamo che nel 2000 l’International Energy Agency prevedeva che un decennio più tardi saremmo stati in grado di generare, a livello globale, 30 Gigawatts di energia eolica. Nel 2010 si è raggiunta una capacità di produzione di ben 200 GW e nel 2019 abbiamo superato quella previsione iniziale di addirittura 22 volte.


Insieme all’energia solare, è la fonte più economica per generare elettricità in più di 2/3 del mondo e, considerata la disponibilità di vento, ha il potenziale di soddisfare 40 volte i bisogni di elettricità del pianeta.


L’eolico in Europa e in Italia


In Europa la capacità installata è di 205 GW, di cui 183 GW onshore (pari all’89% del totale) e 22 GW offshore (11%). Nel 2019 l’energia eolica ha soddisfatto il 15% della domanda di elettricità dei Paesi europei (considerando l'Europa a 28). Se prendiamo in considerazione la percentuale di elettricità consumata che viene coperta annualmente dall’eolico, a guidare la classifica è la Danimarca, che nel 2019 aveva una quota di eolico del 48%, seguita da Irlanda (33%), Portogallo (27%), Germania (26%) e UK (22%); l’Italia si attestava al 6/7%. Guardando, invece, alla capacità installata al primo posto troviamo la Germania (61 GW), poi Spagna (26 GW), UK (24 GW), Francia (17 GW) e Italia (circa 11 GW). Il 55% dei nuovi impianti installati nel 2019 sono tuttavia concentrati in soli 4 Paesi: in ordine decrescente UK, Spagna, Germania e Svezia.


In Italia l’obiettivo di installazioni eoliche al 2020, fissato dal Piano d'Azione Nazionale nel 2010, in applicazione della Direttiva europea sulla promozione delle rinnovabili (2009/28/CE), è di 12,68 GW circa, tra onshore e offshore.


L’occupazione nel settore eolico


Nel mondo gli occupati nel settore dell’energia eolica sono approssimativamente 1,2 milioni, con una crescita significativa rispetto ai 753.000 del 2012. La Cina è il principale employer (44%). In Italia, stando ai dati 2018, circa 7.500 persone risultavano occupate nell’eolico e 88.630 in generale nel settore delle energie rinnovabili.

Copyright © 2020 Green Update - Tutti i diritti riservati

  • Green Update Instagram
  • Green Update LinkedIn
  • Green Update Facebook