• Redazione

Passione bicicletta, il mercato europeo tocca il massimo storico

Passione italiana, ma non solo. La bicicletta sta conquistando il cuore di tutti gli europei. I dati raccolti dalla Confederazione dell’Industria Europea della Bici – CONEBI e diffusi da Confindustria ANCMA – Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori fotografano un settore in forte crescita a livello europeo.


Nel 2020 il mercato complessivo di Unione Europea e Regno Unito ha toccato il massimo storico degli ultimi 20 anni, con oltre 22 milioni di biciclette vendute, di cui 2 milioni in Italia, e un giro d’affari di 18,3 miliardi di euro (+40% rispetto al 2019).


L’aumento di vendite più significativo si è registrato nel mercato delle e-bike, che lo scorso anno è arrivato a un valore di 10,6 miliardi di euro (+52% rispetto al 2019).


Crescono anche gli investimenti nel settore, inclusi quelli per l’innovazione: 1,5 miliardi di euro nel 2020, contro il miliardo di euro dell’anno precedente.


Dati interessanti anche per l’occupazione. Per ogni 1.000 biciclette tradizionali prodotte ogni anno in Europa, si generano da tre a cinque posti di lavoro; per ogni 1.000 e-bike, invece, vengono creati da sei a nove posti di lavoro. Da segnalare che circa l’80% delle e-bike vendute l’anno scorso in UE e Regno Unito è stato prodotto in Europa.


Se, oltre alle imprese impegnate direttamente e indirettamente nella produzione di biciclette, consideriamo anche le attività collegate al cicloturismo, ai servizi di bike-sharing, logistica e rete di vendita sono oltre 850.000 i posti di lavoro generati dal settore.